Cibo Afrodisiaco

I principali cibi afrodisiaci

Il legame tra cibo e sesso è stato indagato fin dall’antichità. D’altra parte, si parla di due tra i più grandi piaceri della vita, legati tra loro nell’immaginario di molti popoli.

Tra i vari argomenti, quello che da sempre suscita più curiosità, è il mondo dei cibi afrodisiaci. Il nome, che deriva da Afrodite, la dea greca dell’amore, indica quegli alimenti che sono ritenuti, più o meno a ragione, capaci di migliorare la sessualità. Aumentare la libido, accrescere la durata delle prestazioni o migliorarne la qualità, molte sono le proprietà associate ai cibi afrodisiaci.

Ma quali sono e che effetti hanno gli alimenti afrodisiaci? In questo articolo vedremo una breve ma esaustiva panoramica sui principali alimenti amici dell’eros, per una cenetta romantica coi fioccchi, preludio di una nottata…davvero piccante!

E parlando di piccante, il primo non può che essere lui, l’alimento, o più propriamente condimento, spesso associato alle situazioni ad alto tasso erotico. Dietro questa sua fama c’è una questione prettamente chimica (e non poteva essere diversamente!). L’azione eccitante avviene grazie al contenuto di capsaicina, il componente che gli conferisce il suo caratteristico sapore piccante, ma non solo. Agendo come eccitante e vasodilatatore, questa sostanza induce il corpo a produrre adrenalina ed endorfine. Insomma, il peperoncino è un vero e proprio concentrato di libido!

Seconde sul podio, le ostriche, sinonimo di cena raffinata e sottilmente erotica. Probabilmente la maggior parte delle persone è convinta che questa fama sia dovuta alla forma, particolamente evocativa. E invece, questi molluschi hanno un alto contenuto di zinco, minerale che aiuta la produzione di numerosi ormoni del corpo umano, compresi il testosterone. Inoltre, i sali minerali in esse contenuti aiutano la salute della prostata, e la produzione di liquido seminale. Gli aminoacidi, infine, favoriscono il rilascio della serotonina, uno degli ormoni del benessere, che agisce sul corpo favorendo la voglia di “lasciarsi andare”.

Al terzo posto sua maestà il cioccolato, che con le ostriche condivide la capacità di far rilasciare all’organismo endorfine e serotonina. Questa proprietà è tipica soprattutto delle varietà fondenti ed extrafondenti. L’alto contenuto di bioflavonoidi poi, favorisce la buona circolazione sanguigna. Il top? Cioccolato fondente aromatizzato al peperoncino. E se si vuole preparare un dolce speciale, perché non sorprendere il partner a fine cena con una cremosa fonduta al cioccolato piccante? Semplice, ma di grande effetto.

I cibi afrodisiaci ovviamente non sono finiti qua. Tutta la frutta secca, per il suo alto contenuto di acidi grassi “buoni”, è utile al benessere dell’organismo. Tra i vari tipi, le noci, complice l’alto contenuto di L-arginina, supportano la circolazione sanguigna, e l’erezione.

Le mandorle, invece, aumentano il desiderio sessuale femminile, con un’azione benefica anche sulla fertilità. Il merito è tutto del loro alto contenuto di vitamina E, ricca di antiossidanti. Fa bene alla pelle, e non solo!

Tra i frutti, uno dei più afrodisiaci è proprio lei, la banana. Potassio, enzimi e vitamina B6 aiutano a risolvere in modo naturale i problemi di impotenza, aumentando la quantità di testosterone.

E parlando di produzione di ormoni sessuali, esistono cibi in grado di incrementare le quantità di estrogeni, ormoni sessuali femminili, responsabili dei livelli di libido. Questa caratteristica si trova nell’uva rossa, che è inoltre ricca di antiossidanti e sostanze nutrititive benefiche.

Un terzo frutto dagli effetti afrodisiaci è lei, la regina dell’estate: l’anguria. La citrullina, contenuta in quantità più alte nella parte bianca, ha un’azione vasodilatatrice. L’effetto idratante di una bella fetta di cocomero poi, rinfresca e dona energia.

Tra le verdure, ottimi gli asparagi. Vitamina E e potassio aiutano l’erezione, incrementando la produzione di testosterone. Cucinati con le uova e una spolverata di pepe poi, danno una sferzata di energia.

Negli ultimi anni, complice la globalizzazione, molti nuovi alimenti sono entrati a far parte dell’immaginario e delle tavole degli italiani.

Il gingseng, noto da molti secoli in Oriente come tonico e stimolante, è presente in molte bevande. Migliora la circolazione, stimolando l’afflusso del sangue verso gli organi sessuali, e per questo ha fama di essere un valido aiuto in caso di disfunzione erettile o bassa libido. Inoltre, ha un effetto rilassante sui muscoli.

Altra radice che proviene da terre lontane ed è diventata un vero must è lo zenzero. Ricco di proprietà e versatile nell’utilizzo, è un alimento amico di chi desidera migliorare le proprie performance sotto le lenzuola. Ci riesce grazie all’azione ricostituente dei suoi componenti, che aiutano a irrorare correttamente tutte le zone del corpo. Per queste sue proprietà viene utilizzato da secoli in Cina come aiuto naturale alla sessualità.

Passando dall’Oriente alle Americhe, troviamo la Maca, radice proveniente dagli altipiani del Perù. Chiamata anche gingseng peruviano, stimola la libido, ma svolge anche un’azione benefica sugli ormoni sessuali e l’apparato riproduttivo, favorendo la produzione di spermatozoi e aiutando la regolarità del ciclo mestruale.

What's your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article:

0 %